1398: Registro delle chiese della Diocesi di Rieti

Estratto dal libro di Vincenzo Di Flavio ripreso dal manoscritto del vescovo Marini:

357 - S. Maurus cum [S.Mauro, ch. dir. sopra Castelmenardo, unito a la parocchia di Collorso]
358 - S. Maria de Fano debet unam procurationem [E' un altro titolo]
359 - S. Stephanus de Corbario cum cappellis unam procurationem [Parrocchiale della villa (di S. Stefano di Corvaro)]
360 - S. Maria de Milio seu de Malito [Esiste la ch. nella montagna]
361 - S. Maria de Telio [ch. dir. e non si sa dove fosse. Molte ch. o cappelle nella montagna di Malito vi erano anticamente]
362 - S. Victorino [ch. dir. che stava presso la terra, il sito si dice la vigna di Ilario Massimi.]
363 - S. Petro [ch. dir., neppure di questa si trova memoria, nè si sa dove stasse nè quali beni avesse.]
364 - S. Maria [la parochiale ch'esiste dentro la terra et è stata rovinata.]
365 - S. Martino [ch. dir. che stava in una villa che dicevasi di S. Martino. Tutto dir. e il sito si dice Pratali, l'altare è nella parocchia et è iuspatronato della famiglia Gargani]
366 - S. Maria [ch. dir., facilmente il n. (qui 361)]
Poi nel detto registro si segnano a parte:
367 - S. Angelus de Corbario cum cappellis suis unum statium [ch. dir. presso le pendici di Vallemare, il tit. è trasferito nella parochiale coi beni.]
368 - S. Sebastiano [ch dir. alle falde della montagna detta la Duchessa, il tit. è trasferito nella moderna ch. di S. Rocco]
369 - S. Sepulcro [ non si ricorda nè si sa dove fosse nè quali fondi avesse]
370 - S. Costantino [non si ricorda nè si sa dove fosse nè quali beni et obligazioni avesse]
371 - S. Martinus de Turano debet unam procurationem cum cappellis [Parochiale che sta fuori della terra (di Torano)]
372 - S. Petro [è il conv. degli Agostiniani dentro, dove vi è un solo religioso senza neppure un converso, lo che è di disordine e il popolo ne riclama]
373 - S. Maria de Collis [esiste e sta vicino a S. Anatolia, territorio promiscuo, iuspatronato Colonna, unito alla parocchia]
374 - S. Costantio [in Cartoro, ch. dir., beneficio, iuspatronato Colonna.]
375 - S. Iohanne [Parochiale delle Grotte (di Torano) insieme col tit. di S. Nicola]
376 - S. Paulo [Ch. ch'esiste nella terra di Torano, non ha beni, per la sua manutenzione si supplisce con la questua]
377 - S. Nicolau de Gripta non tribuit cum aliqua cappella ad procurationem [Fu fatta parochiale l'an. 1615, come nel bollario fol.90, coll'unione del beneficio di S. Giovanni Battista. Questo dev'essere il S.Giovanni di Vezzo (di cui al n.355).]
Poi siegue come ch. separata
378 - S. Thoma de Latusco debet mediam procurationem [ch. dir., il ter. spetta a Spedino e a quella parochiale sono stati dati li materiali della ch., il tit. è beneficio semplice che possiede l'e.mo Colonna, patronato della sua casa e padrone del feudo di Spedino.]
379 - S. Laurento de Cartola debet mediam procurationem [esiste la ch. a' piedi la montagna di S. Leonardo, vicini alla montagna detta Velino, fra Rosciolo e S. Anatoglia, ben. vacante]
380 - S. Anatholia mediam procurationem, respondet monasterio S. Salvatoris in quibusdam [Esiste et è situata fuori la terra, è la parochiale di piena pertinenza del Vescovo di Rieti]
381 - S. Andreas et [parochiale di Spedino]
382 - S. Paulus de Spedino debent mediam procurationem [Ch. fuori del castello di Spedino, ben., iuspatronato Colonna]
383 - S. Maria de Brizza Secca [Ch. e ben. iuspatronato suddetto]
384 - S. Leonardus et [la ch. non esiste, ma esiste una grotta sopra mezza montagna detta di S. Leonardo, dove i fedeli concorrono nelle malattie articolari. (con ferri miracolosi)]
385 - S. Nicolaus respondet monasterio S. Pauli de Urbe per occupationem [Parochiale ch'esiste dentro la terra] [Ch. dir. nel ter. di S. Anatolia nel tenimento di Cartora, il tit. è trasferito nella terra di S.Anatoglia et è la moderna parochiale.]
A parte:
386 - S. Leopardus de Collefegato debet mediam procurationem et dicitur respondere monasterio de Florentillo cum quibusdam (cappellis) [Abbadia antica [...] Si veggono da un lato le vestigia dell'antico mon. Sta in mezzo ad una macchia vicino il Borgo di Collefegato]
387 - S. Martino [ch. dir. nel tenimento di Borgocollefegato, che stava sopra un colle che si chiama Colle di S. Martino]
A parte:
388 - S. Maria de Vallibus cum cappellis debet mediam procurationem [Ch. tuttavia esistente nella pianura sotto le Ville - In una macchia]
389 - S. Cruce de Villis [Parochiale delle Ville di Borgocollefegato - Ch. assai lurida e ruinosa.]
390 - S. Maria loci eiusdem [Esisteva presso le Ville di Borgocollefegato, in oggi è diruta]
391 - S. Thoma de Collefegato [E' tra Collefegato e il Corvaro - E' la ch. detta in oggi delle Grazie]
A parte:
392 - S. Anastasia tenetur respondere episcopio et non alii(s) [Parochiale di Borgocollefegato]
393 - S. Nicolaus de Fano non respondet alicui nisi episcopo [et respondet VI carlenos - Ch. dir. [...], stava nel ter. del Corvaro, sui confini.]

  • Estratto dal libro di Vincenzo Di Flavio "Il Registro delle chiese della Diocesi di Rieti del 1398" pag. 78-81 - Questo elenco di chiese è stato estratto a sua volta da: "Memorie del Vescovo Saverio Marini" (1779-1813) in Archivio Vescovile di Rieti