1612: Ratificazione della vendita a Benigno Ruberti dei castelli di S. Anatoglia, Latuschio, Spedino e Villa Carturia

6 ottobre 1612

[Pag. 1 retro]

Istromento della ratificatione fatta per Ascanio Valignano della vendita fatta a Benigno Ruberti delle Castella di S. Anatoglia, Latuschio, Spedino, e Villa Carturia. 1612

[Pag. 1 fronte]

In Dei nomine amen die sexta mensis octobris millesimo sexcentesimo decimo secundo xii indictione Regnante Philippo tertius [...] dei gratia Rege Castella Aragonas, Utriusque ......

 

 

==============================DOCUMENTO DA TRASCRIVERE E POI TRADURRE==============================

 

  • Documento presso: Biblioteca del Monastero di S. Scolastica di Subiaco - Archivio Colonna - Serie III BB - Busta 28 - Pergamena 73
  • Nota: su Benigno Ruperti - Il 25 gennaio 1621 i fratelli Ruperto e Marco Pepe, Benigno e Ruperto Ruperti, assieme ad alcuni Complateari presentarono all'arcivescovo di Napoli una supplica affinché il complesso fosse affidato ai Francescani Minori Riformati della Croce di Palazzo; questi, durante gli anni successivi, modificarono ed ampliarono la struttura, da cui furono espulsi il 17 aprile 1865.