1394: alcune terre in valle di Roveto promettono di mantenere la tregua con il re Ladislao di Sicilia

Il 12 febbraio 1394 il notaio Petrus Mei de Madio de Maliano [Magliano de marsi] sancisce la Promessa fatta dall'università di Morino, Rendinara, Castelnuovo e Roccadevivi, in Valle di Roveto, di non rompere la tregua e mantenere fedeltà a re Ladislao, stabilita da Angelino Bercher viceregente d'Abruzzo, tra le dette università e il conte di Tagliacozzo