1400: re Ladislao investe Giacomo Orsini del castello di Marano

Il 24 novembre del 1400 il notaio Donatus de Aretio registra il Diploma del re Ladislao, re di Sicilia, col quale presta il suo assenso alla vendita del castello di Marano, in Abruzzo ultra, fatta da Giacomo Estandardo a Giacomo Orsini, conte di Tagliacozzo, ed ordina che il regio commissario gliene dia l'investitura.