1520: Bonomo di Popleto rilascia quietanza a Giacomo Orsini per la vendita dei castelli di Turano e Spedino

Il 14 settembre 1520 il pubblico notaio Iacobus Urselli de Civitate Ducali registra la quietanza di Bonomo di Popleto dell'Aquila a favore di Sergiacomo di Nicola, come rappresentante di Giacomo Orsini, conte di Tagliacozzo e d'Alba, per la vendita fatta dei castelli di Turano e Spedino al sopradetto Orsini, vendita conclusa col patto di non molestarlo mai, e nel caso contrario si sottopone alla multa di 1000 oncie d'oro. Atto fatto nel castello di Corbaro. Giacomo Orselli di Civitaducale notaio.